martedì 8 ottobre 2013

Riconoscimento di "Partrimonio dell'Umanità - UNESCO" per i manufatti e la viabilità della Prima Guerra Mondiale in Lombardia

L'associazione DISVELARTE. in occasione dell'imminente ricorrenza dell'inizio della Prima Guerra Mondiale intende lanciare un progetto, volto a tutti i soggetti istituzionali e privati presenti in Lombardia per far riconoscere ai resti dell'evento bellico nella Regione il titolo di "Patrimonio dell'Umanità", inserendoli nell'elenco dei siti UNESCO.
Il progetto, che viene riassunto nella breve presentazione che segue, vuole far riconoscere l'importanza dei manufatti e della viabilità militare della Prima Guerra Mondiale ancora presenti in Lombardia, attraverso l'assegnazione del titolo di "Patrimonio dell'umanità - UNESCO" al vasto patrimonio diffuso riconducibile all'evento.
L'associazione DISVELARTE diventerebbe il promotore ed il gestore di tutte le attività necessarie per preparare la richiesta sia relativamente agli studi da compiere che dei rapporti istituzionali e privati da realizzare. Il fine che si intende ottenere sarà gestito da un ente proponente di cui DISVELARTE diventerebbe il coordinatore e gestore in cui confluiranno tutti i soggetti pubblici e privati che intendono fare parte del progetto per poi confluire in un ente gestore del sito una volta ottenuto l'importante riconoscimento.


(scarica il .pdf)

lunedì 7 ottobre 2013

PREPARANDO IL CENTENARIO - Conferenza pubblica per conoscere e valorizzare i manufatti della Prima Guerra Mondiale nell'alto Garda - Adamello in preparazione del centenario dello scoppio delle ostilità.

Introduzione
L'associazione DISVELARTE, con la partecipazione di alcuni Docenti dell'Università di Brescia, il Gruppo Alpini di Lonato del Garda e l'Associazione Nazionale del Fante – Sezione di Lonato del Garda organizzano, il 16 Novembre 2013 una conferenza pubblica dal titolo Preparando il Centenario - Conferenza pubblica per conoscere e valorizzare i manufatti della Prima Guerra Mondiale nell'alto Garda - Adamello in preparazione del centenario dello scoppio delle ostilità.
L'incontro proposto vuole essere un momento di approfondimento relativamente all'imminenza dei festeggiamenti per il centenario dell'inizio della Prima Guerra Mondiale atteso per il 2014 in Europa e nelle zone d'Italia allora appartenenti all'Impero Austro-Ungarico e per il 2015 in Italia.
In quest'occasione si vuole fare il punto sullo stato di conoscenze relative alle dotazioni testimoniali rimanenti di quest'evento relativamente alla provincia di Brescia per poter approntare e confrontarsi su alcune idee in merito a interventi da attuarsi per valorizzare l'evento nella popolazione.
Il confronto previsto vede il coinvolgimento passivo di quelle istituzioni che amministrano a vari titoli i luoghi che, allora, furono interessati dagli eventi bellici.
L'incontro sarà quindi strutturato per presentare quanto si è appreso in questi anni su quanto ancora presente nel territorio della provincia di Brescia e per suggerire una serie di interventi da attuarsi per comunicare in modo efficacie alla popolazione l'importanza di tale data.
A tal proposito si cercherà di capire cosa si sta facendo nei territori contermini così da valutare, eventualmente, forme di collaborazioni.

Finalità
L'incontro si pone come una giornata di studio, necessariamente limitata nella scansione temporale proprio in funzione delle finalità che si vogliono raggiungere.
Queste sono relative ad una sensibilizzazione nei confronti delle pubbliche amministrazioni impegnate nei territori che furono, allora, teatro della guerra e della popolazione residente nella provincia di Brescia in generale.
Così facendo si vuole iniziare con un sufficiente anticipo a ragionare con che modalità valorizzare la conoscenza dell'evento in occasione del sopraggiungere delle ricorrenze relative all'inizio delle ostilità.
L'occasione vuole essere un approfondimento sulla necessità di conservare e valorizzare le testimonianze fisiche e di memoria collettiva ancora presenti nel territorio della provincia di Brescia così da cogliere l'occasione per informare la popolazione su un evento non così lontano come è dato pensare.
Da molti anni, infatti, le testimonianze fisiche della prima guerra mondiale sono oggetto in provincia di Brescia e, maggiormente nel resto d'Italia, di una rivalutazione sia in termine di memoria storica che di resti monumentali di manufatti inerenti i vari eventi bellici.
I numerosi manufatti ancora visibili sui luoghi della guerra possono essere un momento di rilancio sociale ed economico di vaste aree così come da anni sta avvenendo in altre zone europee (linea Maginot, ecc) ed italiane (forti trentini).

A chi si rivolge
L'incontro sarà prevalentemente rivolto agli amministratori pubblici dei territori interessati dalla presenza di tracce testimoniali sotto forma di manufatti o di viabilità militare, alla popolazione in generale, agli studiosi della materia ed alle associazioni d'arma.
Di seguito si riporta un sommario elenco dei Comuni interessati:
Ponte di Legno, Temù, Vione, Vezza d’Oglio, Incudine, Edolo, Sonico, Saviore dell’Adamello, Cevo, Ceto, Braone, Breno, Prestine, Bagolino, Anfo, Treviso bresciano, Capovalle, Valvestino, Magasa, Salò, Gargnano, Tremosine e Limone del Garda

Dove e quando
Presso la “Casa degli Alpini di Lonato del Garda in via Pozze n° 21/c, 25017 Lonato (BS). Sabato 16 novembre 2013

Programma
ore 9:00 – 9:30
Accoglienza e presentazione dell'incontro
ore 9:30 – 10:00
Saluto degli organizzatori e delle autorità
ore 10:00 – 11:00
“La Prima Guerra Mondiale in Italia e in Europa: inquadramento generale”
Prof. Giacomo Turolla (Storico associazione culturale DISVELARTE)
ore 11:00 – 11:30
coffee break
ore 11:30 – 12:30
“Isolazionismo, reattività e conflittualità sociale in Zona di Guerra 1915-1919. Il caso di Calcinato”
Dott. Mauro Pellegrini
ore 12:30 – 13:30
"Catalogazione e recupero della viabilità militare storica e dei manufatti della prima guerra mondiale nell'alto Garda - Adamello”
Arch. Davide Sigurtà (Libero professionista gruppo di lavoro DISVELARTE: Restauro & Conservazione)
ore 13:30 – 15:00
Pranzo a buffet
ore 15:00 – 16:00
“I progetti di valorizzazione delle testimonianze della prima guerra mondiale in Trentino”
Dott. Camillo Zadra (Provveditore del Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto)
ore 16:00 – 16:30
coffee break
ore 16:30 – 17:00
“Tracce della Grande guerra. Architetture e restauri”
Prof. Gian Paolo Treccani (Presidente del Corso di Laurea in IEA - Università di Brescia)
ore 17:00 – 18:00
“Dal Passo dello Stelvio al Lago di Garda: la trasformazione di un confine da teatro di guerra a parco tematico culturale ”
Arch. Olivia Longo (Ricercatrice presso DICATAM - Università di Brescia)
Arch. Davide Sigurtà (Libero professionista gruppo di lavoro DISVELARTE: Restauro & Conservazione)
Arch. Carlotta Coccoli (Assegnista presso DICATAM - Università di Brescia)
ore 18:00 – 19:00
“Tavola rotonda: la valorizzazione del territorio in previsione del centenario dell'inizio della prima guerra mondiale”

venerdì 4 ottobre 2013

Incontro restauro Desenzano 7-8/09/2013

Giacomo Turolla e Daniele CalviL'intervento di Giacomo TurollaL'intervento di Davide SigurtàL'intervento di Mastro Gilberto QuarnetiDavide Sigurtà e Daniele CalviIl pubblico in sala
L'intervento di Gianni NerobuttoL'intervento di Giovanni MichiaraI provini delle calciLa prova delle calciLe prove praticheLa prova della diagnostica strutturale
La prova del laserLa prova delle apparecchiatureLa prova ai micro-tremori

Restauro Desenzano, un set su Flickr.

Alcune foto dell'incontro sulla conservazione che si è tenuto a Desenzano nelle giornate del 7-8 settembre 2013 dal titolo: "...del restauro e dell'edilizia storica". Abreve vedremo di mettere degli estratti delle relazioni

I nostri social

twitterfacebookgoogle plusemail